BimS, il sito per il Bim strutturale

Sì, il Bim è diventato un nuovo tema di discussione e lo sarà sempre di più in futuro.

Da pochi giorni è uscito il nuovo Regolamento per le Opere Pubbliche che prevede l’uso del Bim, anche se per la maggior parte dei progettisti italiani si tratta di un argomento ancora  poco conosciuto.

Per questo abbiamo pensato ad un nuovo sito dedicato all’argomento, per fornire un contributo alla diffusione ed alla conoscenza di questa metodologia, ripartendone il contenuto in tre parti: gli aspetti teorici, minimi ma necessari per capire certi passaggi; le esperienze, già realizzate e prossime; le opinioni, di tutti, le nostre e di chi vorrà condividerle con noi e con i lettori del sito.

Il tutto con particolare riferimento al mondo del calcolo strutturale, il nostro ambito operativo, ma non solo. Non solo perché BIM vuole dire anche collaborazione tra i diversi progettisti, quindi non può essere un’area chiusa.

In STA DATA ce ne stiamo occupando da 10 anni, per una ragione semplice: il software Axis VM dal 2005 dispone di un modulo per leggere e scrivere file IFC (di cui se ne parlerà diffusamente in seguito) e allora non esistevano documenti esaustivi (per altro, anche adesso non siamo messi bene).

Per questo abbiamo iniziato a documentarci, cercando di capire che cosa fosse il BIM, nell’attesa che i progettisti adottassero questa metodologia.

Oggi, finalmente, possiamo raccontare la nostra esperienza e condividere i risultati.

Attendiamo commenti e suggerimenti, quindi, forza, chi ha qualche cosa da dire si faccia avanti…

A presto.

STA DATA – GRUPPO SVILUPPO BIM